Welcome!

Benvenuti in queste pagine dedicate a scienza ed arte. Amelia Carolina Sparavigna

Wednesday, January 19, 2011

Manidhara-Nagaraja

Un grande frammento, forse parte dell’alone luminoso di una statua, è esposto al Museo d'Arte Orientale ed è una tipica produzione degli artigiani Newar operanti in Tibet alla metà del secolo XV.  Un vegetale rampicante disegna le volute al cui interno si collocano le figure di un Nagaraja (re dei serpenti e protettore dei tesori contenuti nelle profondità delle acque) e di Manidhara (il Portatore del Gioiello). Manidhara e Nagaraja insieme rimandano al mito di Nagarjuna (Acharya Nāgārjuna,  150-250 AD, filosofo indiano, fondatore di una scuola buddista) che portò agli iuomini il gioiello della Prajñaparamita (La perfezione della saggezza trascedente) ricevuto dal re dei Naga.


Arte tibetana, Museo Arte Orientale, Torino